Firenze. Seconda edizione del premio internazionale Città di Firenze “Ut pictura poesis”, organizzato dall’associazione abruzzese Irdi Destinazionearte. Un premio che fin dall’esordio, lo scorso anno, ha mostrato spiccata propensione all’arte oltre i confini territoriali: aprendo alle partecipazioni internazionali ed eleggendo come seconda patria la città medicea, culla della lingua italiana e capitale mondiale della bellezza. Impostazione che ha portato nuove conferme all’ideatore e curatore del premio, il teatino Massimo Pasqualone, critico d’arte e letterario nonché presidente della giuria. Ben duecentocinquanta quest’anno le partecipazioni nelle varie sezioni di poesia, narrativa e saggistica; una settantina tra premiati e segnalati.
La giuria composta da Rosella Cardella, Liberata Mizzoni, Maria Basile, Sara Palladini, Alessandra Bucci, Mariacristina Luciani, Stefania Di Santo, Sara Caramanico, segretario generale, ha voluto, inoltre, premiare per la diffusione della cultura in Abruzzo alcune personalità abruzzesi e non e tra queste Loris Di Giovanni, responsabile cultura delle Pro Loco della Provincia di Pescara, già consigliere di amministrazione dell’Ente Manifestazioni Pescaresi, oggi nel c.d.a. della Fondazione Paparella Treccia Devlet, Museo di Villa Urania e vice direttore del M.A.C.A. Museo dell’Artigianato Ceramico Abruzzese della sua città.
L’avvocato di Pianella si è distinto in questi ultimi anni per la quantità e qualità di offerta culturale in Abruzzo: mostre d’arte antica, convegni, presentazione di libri. Un premio scaturito da una segnalazione di un membro della giuria e, proprio per questo, inaspettato.
La cerimonia di premiazione è in programma domenica 14 ottobre alle 17.00 nel Caffè storico letterario Giubbe Rosse di Firenze.