Chieti. Il teatro Marrucino e il Pescara Jazz si incontrano grazie alla collaborazione dell’associazione Art Ensemble con alcune delle migliori realtà culturali del territorio. Dopodomani, domenica 12 maggio sarà infatti la volta dei Pescara Jazz Messenger, ambasciatori under 35 dello storico festival (di cui proprio quest’anno ricorre il cinquantennale). Il giovane gruppo è atteso sul palco principale alle 18.

Biglietti interi 14€, Studenti € 8, Over 65 € 10. Disponibili al botteghino oppure online su CiaoTickets, col nome Young Jazz
https://www.ciaotickets.com/evento/young-jazz

La formazione – composta da musicisti che si sono distinti per aver vinto i maggiori concorsi italiani degli ultimi anni, oltre ad aver già suonato in importanti festival – è composta da Emanuela Di Benedetto voce, Giulio Gentile pianoforte, Christian Mascetta chitarra, Emanuele Di Teodoro contrabbasso e Simone D’Alessandro batteria.

“È un gruppo nuovo che si è formato lo scorso anno – dichiara la cantante, Di Benedetto – si tratta di un quintetto nato da un’idea del prof. Angelo Valori, nostro coordinatore in conservatorio. La sua intuizione è stata mettere insieme cinque musicisti che sono amici anche fuori dal palco. A livello musicale, ognuno di noi ha cercato di lasciare un’impronta nel gruppo. In scaletta ci sono alcuni standard jazz riarrangiati, pochi, e tanta musica nostra. Due brani molto significativi sono Time Travel, che è un viaggio nel multiverso scritto da Giulio Gentile, e Samba Mama che ho composto io e che ho dedicato a mia madre e alla mia passione per il jazz. Desidero precisare infine, che l’intero gruppo è molto contento di suonare al Marrucino, in una stagione che sa spaziare tra generi musicali diversi”.

Molto entusiasmo anche da parte di Giuliano Mazzoccante, vero motore della stagione insieme a tutta la deputazione teatrale: “Questi ragazzi hanno qualità straordinarie e tanta energia, vi lasceranno a bocca aperta. E se non ci credete… Venite di persona ad ascoltarli”.

Non mancherà il brindisi con gli artisti a fine concerto, nel foyer, per la consueta degustazione (inclusa nel biglietto). Quella di domenica sarà però l’unica data in programma dove il pubblico non riceverà un calice di vino abruzzese ma l’ottima Birra Deb’s di Caramanico.

La stagione proseguirà il 18 e 19 maggio con i concerti Laura e Atmosfere Romantiche. Rispettivamente nel foyer e sul palco principale, entrambi alle 18.