Pescara. Si inaugura domenica alle ore 19, presso il Circolo Aternino di Pescara, Pescarartfestival 2017-Antropologie del colore, a cura di Massimo Pasqualone, per una mostra che resterà aperta dal 21 al 28 maggio.
“Ho invitato circa quaranta artisti a riflettere sul colore, con una collettiva che da tutta Italia e dall’estero propone molti sgaurdi significativi ed orginali, anche in relazione alla nascita di un nuovo movimento artistico ideato dall’artista pescarese Natalia Orsini, denominato Pelo d’artista, una provocazione di arte sociale che utilizza materiale organico femminile sull’opera d’arte per attirare l’attenzione sui grandi temi del femminismo e della scoetà contemporanea- dice il critico Massimo Pasqualone. In mostra: Vincenza Giannoccaro, Massimo De Gironimo,Lucia Pelagi,Bianca Rodio,Simona Benedetti,Mara Cefalo, Rosaria Piccione,Antonello Caricato, De Troia Giacomo,Di Giorgio Ruggiero,Arturo Camerino,Andrea Cericola,Angelo Salce,Luigi Pierantozzi,Miriam Pasquali,Rossella Iommi,Manolita D’Antino,Mario Buongrazio,Concetta Iaccarino,Concetta Daidone,Romina Scipione,Matilde Menicozzi,Alessandro Agosti, Fausto Marganelli,Bruno Torriuolo,Cinzia Mauri, Pasquale Lucchitti,Maria Strieborna,Carlo Gentili,Gaia Naccarella,Emidio Mozzoni,Davide Iacovella,Maria Stella Polce,Paolo Porreca,Daria Castelli,Nik Metani,Manolo Di Prinzio,Luciano Forlivesi,Angela Sarnataro,Vito Sforza,Patrizio Moscardelli.